20140812

Humans of New York

You can make 75% more money with a cat on your head than a cat on your shoulder

"... ho cominciato Humans of New York nell'estate del 2010. Ho pensato che sarebbe stato interessante creare un catalogo esaustivo degli abitanti di New York così ho cominciato a fotografere i 10.000 newyorkesi e a metterli su una cartina. Per vari mesi ho lavorato seguendo questo progetto, ma poi HONY ha cominciato ad assumere un carattere diverso. Ho cominciato a collezionare piccole storie o citazioni dalle persone che fotografavo e ho iniziato ad aggiungere queste frasi alle foto..."

Poi è andato a fare questa cosa qui in Iran.

Il suo blog è qui.

20140804

Per il primo viaggio immobile della mia vita


E' cominciato il racconto a puntate su repubblica del viaggio di Paolo Rumiz.
Io dico che promette bene.

20140803

Estate con Monika


Preferisco il titolo originale.
Un film di Bergman per paginaQ.

20140801

L'immaginazione al potere


Se la pista ciclabile non c'è, creala.

20140727

L'eternità e un giorno


E' il primo film che vedo del regista greco Angelopoulos.
Bello.
L'ho visto per paginaQ.

20140716

My summer of love


E' l'ultimo film recensito per PaginaQ.
E' dello stesso regista di Ida, Pawel Pawlikowski.
Come Ida, anche My Summer of Love ha una incredibile cura della fotografia. Non c'è il bianco e nero e non c'è il cupo inverno polacco. Ci sono i colori e la luce dell'estate e della morbida campagna inglese.

20140710

A cena con Exco e il suo laptop



Prima mi ha fatto vedere questo, breve, come introduzione allo stile:

The Pills - Primo appuntamento

Poi siccome ha pensato che ero pronta mi ha fatto vedere questo, consistente in ben 2 puntate:

1. The Pills - Il buio oltre le Hogan
2. The Pills - Le Colline hanno le Hogan


Infine l'ecosaetta di ticucino bio oggi mi ha detto guarda anche questo:

The Pills - A Game (A Love Story)

20140708

Testo a fronte

The bicycle is not only noble in relation to body rhythms: it is also generous to thought. For anyone with a tendency to digress, the sinuous company of the handlebars is perfect. When ideas are gliding smoothly along in straight lines, the two wheels of the bicycle carry both rider and ideas in tandem. And when some stray thought afflicts the cyclist and blocks the natural flow of his mind, he only has to find a steep slope and let gravity and the wind work their redemptive alchemy.
(Valeria Luiselli, “Manifesto a Velo”)

La bicicletta non è solo nobile in relazione ai ritmi del corpo: è anche generosa per il pensiero. Chiunque abbia una tendenza alla digressione, la sinuosa compagnia del manubrio è perfetta. Quando i pensieri scivolano via dolcemente lungo linee rette, le due ruote della bicicletta portano sia il ciclista che i pensieri in tandem. E quando invece qualche pensiero vagante afflige il ciclista e blocca il naturale flusso della mente, allora basta cercare una ripida salita e lasciare che la gravità e il vento si combinino in un'alchimia redentrice.

via invisible stories

20140707

Due film per PaginaQ

L'ultimo film di giugno per la rubrica, o meglio il quaderno, di PaginaQ è stato City of God, film secondo me molto bello che avevo già visto - già che ci sono cerco sempre di vedere film per me nuovi ma dopo la delusione del film di Wenders avevo bisogno di andare su sicuro.
Poi è cambiato il mese, luglio col bene che ti voglio sarà fatto di film estivi, vacanzieri e il primo film di questa serie è stato Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare d'agosto.
Buone visioni.

20140626

I film su PaginaQ


Anche il tema della fotografia è faticoso.
Dopo il documentario su Vivian Maier, ho guardato altri 2 documentari sempre su fotografi americani. Il primo riguardava Edward Weston anche se voleva raccontare della sua compagna Charis Wilson; il secondo invece raccontava di una fotografa più contemporanea anche se morta molto prematuramente, Francesca Woodman. Poi ho pensato basta con i documentari, voglio un film e con fiducia mi sono rivolta a Wim Wenders, ma era meglio se non lo facevo. Palermo shooting è imbarazzante. La Plaubel Makina però mi piace anche se costa un mucchio di soldi.

20140624

Exco di nuovo Coinqui



Exco è tornato. Definitivamente. O meglio, definitivamente ha lasciato Londra e soprattutto Carluccio's. Dice che Carluccio's proprio non gli piaceva più. Dice che quello non è il modo che lui vuole fare cucina. Dice che quello di Carluccio's non è proprio il modo. Forse ha ragione, anche se gli ho detto, dài poi così malaccio non era, fatto sta che hai ancora voglia di fare quel lavoro e che di cose ne hai imparate. Ma Exco è ancora nella fase che se una cosa non bianca può essere solo nera.

Exco è tornato e si è ripreso la camera da letto, ma pare, dice, che sia una sistemazione provvisoria. Quindi non coinqui, ma ospite? Boh. Ormai che siamo tutti e due adulti la casina effettivamente ci sta un po' stretta però, almeno per me, averlo in giro - che tanto poi non c'è mai - è un piacere. E' un ospite simpatico e divertente, e credo che come un tempo non farà a casa neanche le lavatrici. Porterà tutto dalla nonna.

Exco quando torna non ha soldi sulla SIM italiana - è già tanto che non se la sia dimenticata - e chiama mezzo mondo dal mio cellulare per avvertire che è tornato e che stasera ci si trova invetto. Anche se il giorno dopo attiva subito il suo cellulare, per tre o quattro giorni ricevo sms e telefonate dai suoi amici.

20140606

In Capraia


Mic e Daphne. Tre minuti a sei metri.